Grecia-Turchia 2019: quasi pronti!


Un nuovo viaggio in moto che dalla Grecia punta dritto verso l’Asia. Stavolta sono col figliol prodigo Struso, che dopo anni di imperdonabile latitanza dal mondo delle due ruote è tornato in sella comprandosi niente popò di meno che la mia vecchia Silver Slut. Grecia e Turchia fino in Cappadocia e poi ritorno, 4000 e rotti km spalmati su 11…

Intervista: Stray Ermes su Rolling Pandas!


Racconti in valigia è una rubrica collegata al portale di viaggi Rolling Pandas che riporta interviste di travel blogger, fotografi, appassionati di viaggio, sognatori o semplicemente gente che va a zonzo per il mondo. Giusto l’altro ieri sono stato contattato dalla redazione per scambiare due parole. Abbiamo parlato un po’ di me, delle mie peregrinazioni e della mia filosofia di…

Mal di montagna: sintomi, prevenzione e rimedi contro un nemico invisibile


State pensando a un viaggio sulle Ande? Oppure Tibet? Magari Himalaya? Vi è venuta l’ansia perché avete sentito parlare del mal di montagna vero? Dell’ansia possiamo fare a meno, ma della consapevolezza no: perché il mal di montagna è un nemico invisibile con cui non si scherza. Ecco le cose da sapere per gestire questo nemico invisibile che colpisce la…

Wrestling messicano: l’incredibile spettacolo della Lucha Libre


C’è una cosa che davvero non dovreste perdervi se passate dalle parti di Città del Messico: un incontro di Lucha Libre, il caleidoscopico wrestling messicano. Comprate un biglietto, qualcosina da sgranocchiare, una Corona per rinfrescare la garganta e per un paio d’ore staccate completamente il cervello, attivando ogni possibile sospensione dell’incredulità davanti a una serie di match sceneggiati probabilmente sotto…

15 segnali che ti dicono che stai imparando a viaggiare


Ha senso parlare di ‘saper viaggiare’? Non c’è una scala di misurazione, ma sicuramente c’è modo e modo di farlo. Ecco 15 segnali che ci indicano che siamo sulla giusta via per diventare se non altro viaggiatori più consapevoli.   Nota preliminare:  nell’articolo Viaggi fai da te: 15 cose da non fare mai ho parlato di alcuni errori che ricorrono…

Colombia, trekking alla Ciudad Perdida: vale la pena?


Il trekking alla Ciudad Perdida è l’escursione più famosa che potrete fare zaino in spalla in Colombia. Quattro giorni nella foresta tropicale alla volta della Città Perduta, centro cerimoniale della misteriosa civiltà Tayrona scoperto nel 1976. Ma vale realmente la pena? Dipende… TREKKING ALLA CIUDAD PERDIDA: INTRODUZIONE E COSE DA SAPERE Se state programmando un viaggio in Colombia e vi…

Colombia 2019 – Giorno #20/21/22 – Gran chiusura tra finti deserti, molestie audio e un goccio di Botero


Il Deserto di Tatacoa è stato l’ultima delle mie tappe prima di tornare a Bogotà e chiudere il giro. Qualcosa che non ti aspetteresti di trovare in Colombia, tanto che pare di stare in Arizona o Utah. L’ideale sarebbe stato arrivarci il pomeriggio, sollazzarcisi nelle luci del tramonto e poi perdere un po’ di tempo col naso all’insù verso questo…

Colombia 2019 – Giorno #16/17/18/19 – S. Augustin e Tierradentro: dubbi archeologici e certezze sociali


Nelle zone attorno a Popayan, non troppo distante dal confine con l’Ecuador, sono rinvenibili evidentissime tracce di civiltà precolombiane. Ho passato qualche giorno tra i siti archeologici di Tierradentro e S. Augustin, arrivando alla conclusione che che sostanzialmente di questa gente vissuta migliaia di anni fa non ne sappiamo una mazza. Arrivare da queste parti partendo da Salento è stato un…

Colombia 2019 – Giorno #14/15 – Meteo si, meteo no, meteo assolutamente no


A Salento, nel cuore dell’Eje Cafetero, tutto fa rima con cultura Paisa, dalle finca che producono tonnellate di caffè al giorno, alle tamarrissime Jeep Willy che ti scarrozzano da un posto all’altro, passando per l’abbigliamento da cowboy e la colonna sonora folk che più folk non si può, finalmente niente a che vedere con quella mondezza di raggaeton o bachada…

Colombia 2019 – Giorno #13 – Hai capito il Peppe? (Quando Tinder batte Lonely Planet)


Oggi è una di quelle giornate passate sugli autobus, quelle tratte che dovresti fare di notte ma che per un motivo o per l’altro non puoi e allora ti toccano tredici ore su un seggiolino stretto mentre fuori furoreggia la Colombia. Il che equivale a buttare nel cesso un preziosissimo giorno. Preziosissimo per me, ma sostanzialmente a valore zero per…

Follow

Segui su Wordpress

ItalianoEnglishFrançaisDeutschEspañolPortuguêsРусский简体中文