Balcani 2017 – Giorno #2 – Albania/Macedonia – Il know how

Condividi:
Print Friendly, PDF & Email

Due moto Honda di vecchia generazione, due facce da schiaffi, tanto asfalto, qualche sterrato e di nuovo loro: i Balcani. Una storia complessa, tra traghetti, montagne, laghi, mare e fini analisi psicologiche.
Clicca qui per cominciare dalla prima puntata

Dovremmo sempre ricordarci che sarebbe opportuno procurarsi un tracciato GPS degli off road o almeno calcolare bene certe distanze prima di buttarsi a testa bassa su tutto quello che sulle mappe è segnato come strada bianca. E invece pure oggi l’Albania ci ha fregato inchiodando i nostri i nostri slanci in mezzo al nulla dopo un’ora di sterrati. Ma noi, forti della debacle di fine aprile in cui ci trovammo spersi in un inferno di fango, pietra e cani pastore ululanti, abbiamo il know how per far fronte alla situazione. Che consiste in:

  • farfugliare ipotesi fumose guardando la mappa come se avessimo capito dove effettivamente siamo finiti
  • rinunciare conclamando vivo rammarico con tutto la vis retorica di cui siamo capaci
  • girarsi in qualche modo
  • riguadagnare una strada asfaltata
  • chiudere la pratica con un ‘dai però è stata una figata.’

Sappiamo farlo, lo facciamo e ci dirigiamo verso il confine con la Macedonia, dove le scritte diventano ciriliche e non si capisce più una mazza. Le uniche reminiscenze dei miei giri in Russia sono che la ‘P’ si legge ‘R’, il che non risolve nulla.

Poco male davvero, arriviamo a Struga sul lago Orhid dove piantiamo le tende in un campeggio in riva e ci facciamo Reisling su Reisling mentre il sole muore dietro a quei monti aguzzi che scavalleremo domani e l’aria si fa più frizzante.

Quando il blu sfuma nel viola e le acque del lago si confondono col cielo e tutte quelle menate là, dovrei forse pensare che facciamo parte di un tutto interconnesso. E invece mi viene fame: e siccome sono un uomo semplice ordino pollo, kebab e vino bianco.

La notte si preannuncia rigidina in tenda e sarà meglio incamerare risorse.

1 Comment

  • gispytudine agosto 16, 2017 at 8:07 am

    . vi seguirò perché mi piacciono i balcani e le sciapate vostre. buon viaggio ragazzi !

    Reply

Rispondi

Follow

Segui su Wordpress

ItalianoEnglishFrançaisDeutschEspañolPortuguêsРусский简体中文
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: