Patagonia 2017 – giorno #2 – Cile – Maledizioni e combinazioni vincenti

Polvere, autostop, fiordi, trekking, ghiacciai e personaggi come sempre epici: di nuovo da solo a sudare sangue sulla impareggiabile Carretera Austral. Con un piacevole diversivo sul lato argentino.
Clicca per partire dall’inizio

 

Dopo esser riuscito a barattare la ricarica di gas acquistata per sbaglio con un’altra praticamente introvabile ma compatibile col mio fornelletto da campo (Marco Lucioli se mai mi leggi, che la mia maledizione possa braccarti in eterno per i tuoi consigli sui fornelletti) inizio a vagliare i vari piani operativi per il parque Pumalin. Dubbi sul dove accamparmi mi divorano, sarà una scelta cruciale. Tra mille tormenti decido di scendere al camping Volcan che dista ‘solo 8 km’ dall’inizio del trail che in altri 2 km porta alla caldera del Volcan Chaiten.

Il 2 maggio 2008 il vulcano in questione fece uno sbadiglio, borbottò qualcosa nel sonno, poi si rigirò su un fianco e continuò a ronfare. Si svegliò però arzillo come non mai qualche giorno dopo. Risultato: il pueblo di Chaiten ridotto a un posacenere. Io domani devo dormire in questa Pompei patagonica che dista 27 km dal campeggio ma prima ancora devo farmi 12km col mio zainone per arrivare alla caldera del vulcano e ridiscendere.

Il camping Volcano è un inaspettato eden acceso di un verde accecante e circondato da cime imbiancate, la mia reggia è issata in pochi minuti e il mio fornelletto da campo (sempre sia maledetto Marco Lucioli) scalda acqua per dei deliziosi quanto sani instant noodles al sapore di gamberetto piccante. Non ho altro, spero riescano a tapparmi lo stomaco per tutta la notte (che si preannuncia fredda).

Il programma per domani è tutto meno che accomodante, si necessiterà di una combinazione vincente di piernas y dedo (gambe e autostop). Ho pochi dubbi sulle gambe, ne ho parecchi sull’autostop, sia perché la mia faccia quella che è, sia perché dovrò fronteggiare la concorrenza sfrenata ad opera di ventenni cilene dal sorriso smagliante e seni prosperosi*.

*Quest’ultimo particolare potrebbe costituire legittima licenza narrativa.

No Comments

Rispondi

Follow

Segui su Wordpress

ItalianoEnglishFrançaisDeutschEspañolPortuguêsРусский简体中文
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: