Pirenei 2021 – giorno #1/2 – Stress da multimedialità

2 luglio 2021, ore 16.07: stacco dal lavoro e mi fiondo verso la Toscana per un pernotto strategico a Gambassi Terme. Strategico più che altro perché costa meno che nei dintorni.

Il piano prevede poi di svegliarsi all’alba e coprire con un tappone i 530 km che mi separano da Seranon, paesello sputo alle porte della Provenza. Scelto anche questo per ragioni di prezzo.

Sono un uomo semplice: dove costa meno, clicco. Anche perchè ho dovuto fare una scelta di campo a causa di un contenzioso con due o tre vertebre che mi ha spinto ad abortire il ‘programma tenda’ e quindi il budget per il pernotto andrà monitorato attentamente.

Europei: gioca l’Italia contro il Belgio ma il ristorante qui a Gambassi non ha la TV. Me la guardo in streaming ma si impalla ogni tot per dieci secondi buoni, col risultato che capisco con due minuti di anticipo se un’azione andrà in gol perché tutto intorno a me furoreggia un clima da stadio con urla e strombazzamenti.

Poco male, sostanzialmente a me il calcio annoia da morire, sono come le donne: aspetto solo i rigori (ma capisco e so spiegare il fuorigioco). Sì, sono uno da stereotipo gender, non state mica leggendo una Lonely Planet.

Dopo una notte passata a ingaggiare battaglie all’ultimo sangue (il mio) contro una zanzara che ho potuto appurare essere IMMORTALE, alle 7.45 sono già in sella perché mi aspetto il peggio. Girano voci di code per lavori di 10 km tra Genova e Nizza e temo ulteriori rallentamenti per controlli Covid.

E invece niente di che, traffico accettabile e zero controlli al confine. Certo mi spacco i coglioni e mi spiattello le gomme in autostrada, ma per le 13 sono già in Francia a biascicare je ne parle pas français a un cameriere che per contro can’t speak English.

Alla fine troveremo un dignitoso punto di incontro nello spagnolo.

Sperimento un pò di inquadrature con la action cam e quando arrivo a Seranon constato che fanno tutte pena. Troppo basse, troppo storte, troppo qualcosa.

Che stress. Foto e video sono roba che non fa per me. La riprova? Questa è l’unica foto che ho sentito il bisogno di scattare oggi:

Pirenei 2021 - giorno #1/2 - Stress da multimedialità

Sono indubbiamente attratto dal pernotto low cost.

ps

Ore 19.15, ho appena deciso che non demordo: domani entro nel vivo della Provenza e sperimento altre soluzioni dovessi passare la notte a montare clamp e aggeggi vari… alla fine avrò il mio cazzo di reportage video!

Daniele ERMES Galassi

Zaino in spalla, mani sul volante, casco in testa: vale tutto. Andale!

Rispondi

Torna in alto
Follow

Segui su Wordpress

ItalianoEnglishFrançaisDeutschEspañolPortuguêsРусский简体中文
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: